Trova migliori hotel nelle destinazioni di tutto il mondo

MADRID // La città che non dorme mai

Vota questo articolo
(1 Vota)
MADRID // La città che non dorme mai - 4.0 out of 5 based on 1 vote
Libera ed emancipata, proiettata verso il futuro Madrid è la capitale Europea per eccellenza dove potrete...
Libera ed emancipata, proiettata verso il futuro Madrid è la capitale Europea per eccellenza dove potrete vivere una vacanza diversa dal solito. Madrid è palazzi reali, musei tra i più famosi al mondo,mercatini, bar di tapas, movida, trasgressione, modernità.

E' una  piena da vita. E' una città da scoprire per i suoi mille volte e le infiniti possibilità di divertimento e cultura che offre.

Le zone più caratteristiche sono il Barrio della Latina, che rappresenta la parte più antica di Madrid con una organizzazione urbana propria del medioevo fatta di piazze ampie e stradine molto strette, molto caratteristica con le sue terrazze e la Chiesa di San Andres. Madrid nella trasgressiva zona di Cheuca che trasuda  modernità.

Il mercatino del Rastro è  il mercatino delle Pulci nel quartiere di Lavapies. Pare che la parola "Rastro" derivi dalla scia di sangue lasciata dai bovini che veniva trascinati sulla strada, dopo essere stati uccisi nel vicino macello. Il  mercato del Rastro è aperto tutte le domeniche e durante i giorni festivi, dalle 9 alle 15.

Da oltre cento anni, tra le molteplici bancarelle allestite, si trovano cianfrusaglie di tutti i tipi, in mezzo alle quali è possibile scovare anche qualche oggetto d'antiquariato di un certo valore.

Altro posto  parco del Retiro con fontane e vialetti e con il bellissimo palazzo di cristallo che venne eretto nel 1887 con lo scopo di ospitare una raccolta di piante tropicali provenienti dalle Filippine. La costruzione del parco iniziò nel 1630 e si concluse nel 1640, dopo che il Duca di Olivares regalò al Re Filippo IV, alcuni terreni da adibire a luoghi per il bivacco della nobiltà. Le terre sulla quale iniziò la costruzione del Parco del Buen Retiro, si estendevano per circa 145 ettari doveva essere un luogo molto particolare, rilassante e stravagante allo stesso tempo.

All'interno del parco vi sono numerose opere come Il monumento al Re Alfonso XII,  la Rosaleda è un roseto costruito nel 1915 per assecondare la moda di quegli anni, che vedeva già diverse capitali europee.

Letto 1502 volte
joomla green